M5S, I PARLAMENTARI SALERNITANI: PAROLA D’ORDINE, PRUDENZA E SILENZIO

Nessuno dei parlamentari salernitani del Movimento 5 Stelle ha ancora espresso un parere, preso una posizione sulla vicenda che sta dividendo il partito tra chi sostiene le posizioni del Ministro Luigi Di Maio e chi, invece, ha deciso di stare dalla parte dell’ex Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Prudenza e silenzio, sembrano queste le parole d’ordine che regnano all’interno dei deputati e dei senatori che, nel 2018, sono stati eletti, nei collegi maggioritari e proporzionali della Provincia di Salerno, grazie al simbolo del Movimento 5 Stelle. Fuori dai giochi Angrisani e Acunzo, che da tempo hanno lasciato, anche se con percorsi diversi, il M4S, ma tutti gli altri parlamentari preferiscono restare in attesa degli eventi, perchè è pur sempre vero che all’orizzonte ci sono le prossime elezioni Politiche del 2023 e, soprattutto per i parlamentari al primo mandato, c’è la possibilità di essere ricandidati. Per l’elezione, poi, tutto dipenderà da altri fattori che, almeno in questo momento, non sembrano essere dalla parte del Movimento 5 Stelle.