CAMPAGNA ELETTORALE E FASTIDI: “SCUSI, LEI E’ PRONTO A SOSTENERE IL CANDIDATO X?”

Portrait of young operator with headset looking at camera with friendly smile

Un tempo, soprattutto in prossimità delle elezioni, dalle segreterie politiche o elettorali arrivavano i messaggi di invito per una manifestazione pubblica o, in maniera garbata, la richiesta della presenza per un appuntamento elettorale. Potevano dare fastidio o meno ma rientravano nell’educazione istituzionale: oggi, invece, dalla segreteria politica di un candidato al prossimo consiglio regionale, stanno giungendo telefonate a raffica e senza criterio (considerato che vengono contattati anche colleghi consiglieri e stampa), con una domanda secca e precisa, che lascia intuire che dall’altra parte vi sia qualcuno pronto a redigere un elenco dei buoni o dei cattivi: “Scusi, lei è pronto a sostenere il candidato X?”: Siamo ai limiti della maleducazione e sono già in tanti ad essere stati raggiunti dalla poco piacevole telefonate.