PELLEZZANO. ACCOLTI I PRIMI PROFUGHI UCRAINI IN FUGA DALLE ZONE DI GUERRA

Questa mattina, presso il COC (Centro Operativo Comunale) coadiuvati della Protezione Civile “S. Maria delle Grazie”, sito alla frazione Cologna di Pellezzano, sono state accolte tre donne ucraine e un bambino di 12 anni. I profughi provengono direttamente dai tragici teatri di guerra, che in questi giorni stanno dilaniando l’Ucraina a causa dell’invasione dell’esercito russo.

Presso il COC, secondo le disposizioni fornite dal Sindaco dott. Francesco Morra, sono stati allestiti 8 posti letto, le docce, la linea wi-fi con segnale internet per consentire a queste persone di mettersi in contatto con i loro familiari in Ucraina. Inoltre, è stato predisposto un canale televisivo satellitare ucraino per permettere ai profughi di guerra di essere aggiornati  sugli accadimenti bellici.
“Ringrazio – ha detto il Sindaco Morra – i volontari della Protezione Civile “S. Maria delle Grazie” e i dipendenti della SMA Campania per la collaborazione e la solidarietà mostrate nell’allestimento della struttura comunale, che è stata trasformata in un centro di accoglienza. Mi preme, inoltre, ringraziare le aziende del territorio, che hanno offerto uno spontaneo contributo in beni per la fornitura dei materiali e dei servizi necessari al buon funzionamento della struttura e per consentire le migliori condizioni di accoglienza. Il Comune di Pellezzano cerca di fare la sua parte attraverso l’attivazione di questi servizi a favore degli sfollati provenienti dall’Ucraina, nella speranza che si possa porre fine quanto prima a questo improvvido conflitto”.
Il Comune, la locale Protezione Civile e l’Assessorato alle Politiche Sociali, in ultimo, si dichiarano pronti ad accogliere altri eventuali profughi provenienti dall’Ucraina in base alle disposizioni fornite dalla competente Prefettura.