FONDAZIONI ED IL PROGETTO DI CANTARELLA: IL PIANO MARSHALL PER IL SOCIALE

Il progetto è ambizioso, ma di quelli che possono cambiare radicalmente la vita di una comunità, perchè se le Fondazioni Bancarie decidono di rimboccarsi le maniche e di scendere tra la strada, per sostenere le iniziative sociali in favore delle persone e dei loro problemi, davvero il volto del paese puo’ cambiare. E’ questa la sfida che il Presidente della Fondazione Carisal di Salerno Alfonso Cantarella ha lanciato dal Salone Genovesi della Camera di Commercio di Salerno, in occasione della giornata delle Fondazioni, che quest’anno, è stata celebrata a Salerno.

 

E per l’occasione non sono mancati i colpi di scena e le sorprese, come la presentazione di “Social in Lab”, un esperimento con il quale la Fondazione, con l’ausilio di esperti e di operatori del settore, intende selezionare quei progetti che siano sostenibili (eticamente ed economicamente), per garantire un sostegno nel mondo del sociale dove gli Enti Pubblici, causa le difficoltà economiche sempre crescenti, non sono piu’ in grado di fronteggiare le richieste e le esigenze della popolazione. 

Un piano Marshall del sociale ? Diciamo proprio di sì e il Presidente della Fondazione Carisal Cantarella ha anche approfittato della presenza, all’interno della Sala Genovesi, del sottosegretario al Lavoro Bobba al quale ha strappato un impegno per avere un occhio di riguardo nei confronti di quanti potrebbero essere occupati nel settore del sociale.